L’unicità

Lieh Tzu, uno dei più grandi discepoli di Lao Tzu, narra di un idiota che una volta cercava il fuoco con in mano una candela.
Lieh Tzu disse: “ Se avesse saputo cos’è il fuoco avrebbe cucinato il riso molto prima”.
La tua unicità è già presente. Non la devi cercare e nemmeno aspettare. Non è qualche cosa che va costruita o va raggiunta.
Non è dipendente dal tempo. Devi solamente diventarne consapevole. É posta nella tua essenza e la tua essenza è la tua naturalezza.
Fintanto che sei nella ricerca di qualcosa che completi quello che sei, o che dia forme a quello che desideri diventare, allora sei ancora nel pantano della tua illusione. Hai già il tuo fuoco tra le mani, e invece stai ancora aspettando qualcuno o qualcosa che ti indichi la strada!
Continui a parlare della tua sofferenza, perché convinto di non avere gli strumenti per cucinare il riso, quindi continui a “mendicare”.
Fermati!… e prendi semplicemente consapevolezza che sei già unico, intero, completo! Non trasformare questo bellissimo momento che tieni tra le mani e che si chiama adesso in un banale mezzo per raggiungere un fine domani.  L’unico vero fine è la tua consapevolezza risvegliata alla tua unicità, ora, in questo momento.
Come puoi essere più unico di quello che già sei?
Tu cerchi la tua unicità e ce l’hai in mano. Riconoscilo.
Jhonny
, , , , , ,

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu