La collera

Uno studente zen andò da Bankei e gli disse: “Maestro, sono posseduto dalla collera, come posso guarire?”.
“Mostramela” disse Bankei “mi sembra qualcosa di veramente affascinante.”
“Ora come ora non c’è,” disse lo studente “pertanto non te la posso mostrare.”
“Molto bene, allora” proseguì Bankei “portamela quando ce l’hai.”
“Ma non te la posso portare nemmeno quando mi possiede” protestò lo studente “sorge all’improvviso, e di certo l’avrò perduta prima di potertela mostrare!”.
“In questo caso”, disse Bankei “non può essere parte della tua natura. Se lo fosse stata, me l’avresti potuta mostrare in qualsiasi momento. Quando sei nato, non l’avevi; né ti è stata data dai tuoi genitori…pertanto, deve entrare in te dall’esterno.”

Ricorda la vera natura del tuo essere è la tua natura eterna. Non puoi possederla, come non puoi non possederla: non è qualcosa che viene e va, sei tu!
Al saggio indiano Muktananda fu chiesto: “Ma cos’è reale?”
Egli rispose: “È reale ciò che non cambia mai!”
Dai dunque attenzione a ciò che non cambia, perchè tutto il resto è proiezione, è illusione.
E quell’illusione è diventata il tuo solo mondo.

Jhonny

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu